Regione e Anci Toscana chiedono mobilitazione nazionale per Rojava

Red/Gtu

Roma, 19 ott. (askanews) - Regione Toscana e Anci Toscana chiedono una mobilitazione nazionale per il Rojava, il Kurdistan siriano. La lettera porta le firme del presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi e di Matteo Biffoni presidente di Anci, Associazione nazionale comuni italiani, Toscana.

E' indirizzata ai colleghi del livello nazionale, cioè al presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini e a quello di Anci nazionale, il sindaco di Bari Antonio Decaro. La richiesta di Rossi e Biffoni è che le Regioni e l'Anci organizzino una giornata nazionale di mobilitazione in favore del Kurdistan siriano.

"Siamo molto preoccupati - scrivono i due amministratori toscani - per le notizie che continuano a giungere dal nord della Siria. L'offensiva delle forze armate turche decisa unilateralmente dal presidente Erdogan contro le popolazioni del Kurdistan siriano sta provocando gravi ripercussioni sul piano umanitario sociale e politico ed infligge ai civili sofferenze peggiori di quelle già causate da un conflitto che dura da anni e vanifica i risultati raggiunti in particolare grazie la sacrificio dell'esercito popolare curdo nella lotta contro il terrorismo islamista. Mette anche in pericolo un'esperienza di convivenza laica e democratica, come quella del Rojava, fondata su un'idea di giuastizia sociale e di tutela dei diritti delle donne e dell'ambiente".(Segue)