Regione Lazio: 8oo mln per ferrovie ex concesse

Bet

Roma, 29 nov. (askanews) - 800 milioni per l'acquisto di nuovi treni e per migliorare le infrastrutture delle ferrovie Roma - Lido di Ostia e Roma - Civita Castellana - Viterbo. È linvestimento della Regione Lazio e, per i nuovi convogli delle due linee, saranno utilizzati 315 milioni di euro; per l'infrastruttura della Roma Lido 144 milioni e per l'ammodernamento della linea Roma Viterbo 337 milioni. Novità anche sulla futura governance delle ferrovie, dal 1 gennaio del 2020, Astral Spa affiancherà Atac nella gestione delle infrastrutture fino al 1 luglio 2020, data in cui Astral diventerà unico gestore delle infrastrutture e dal 1 gennaio del 2021 Cotral affiancherà Atac anche nella gestione dell'esercizio, fino al 1 luglio del 2021, quando Cotral diventerà gestore unico dell'esercizio sulle due linee ferroviarie. Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) si è resa disponibile ad essere il soggetto attuatore degli interventi sulle due linee per la realizzazione di opere civili, trazione elettrica, sottostazioni elettriche, impianti di segnalamento e armamento ferroviario. Tante novità sul fronte dei trasporti illustrate poco fa a Roma dall'assessore regionale del Lazio ai Trasporti, Mauro Alessandri, insieme all'amministratore Unico di Astral, Antonio Mallamo, al presidente di Cotral Spa, Amalia Colaceci e al Direttore Territoriale Produzione Roma di RFI, Vito Episcopo. All'interno dell'Accordo Quadro, che prevede l'acquisto di 38 treni per le due ferrovie ex concesse, sono state già spedite le lettere di invito per l'acquisto della prima tranche di treni (5 Roma Lido e 6 Roma Viterbo), per un ammontare di 100 milioni, di cui 40 milioni di fondi ministeriali e 60 milioni di fondi regionali. Il 28 febbraio del 2020 scadrà il bando e si procederà alla seconda fase della gara. In particolare, per la Roma Lido gli investimenti sono destinati a opere civili nelle stazioni (recinzioni e barriere fonoassorbenti), nuovo deposito Ostia Lido, manutenzione straordinaria del materiale rotabile esistente, sistema di comunicazione terra-treno (segnalamento, potenziamento e risanamento della linea elettrica) e il rinnovo totale dell'armamento della linea, compresi i deviatoi. Per la Roma - Civita Castellana - Viterbo: raddoppio della stazione Flaminio e della tratta Riano - Morlupo, predisposizione raddoppio tratta Montebello - Riano, manutenzione straordinaria materiale rotabile esistente, potenziamento del deposito Acqua Acetosa e della linea elettrica.