Regione Lazio: canali social Salute Lazio tra i migliori

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 giu. (askanews) - L'utilizzo dei canali social Facebook e Instagram di Salute Lazio è stato menzionato tra i migliori "case studies" dalla piattaforma internazionale di "Facebook for Government, Politcs and Advocacy" dedicata a come le Organizzazione Governative di tutto il mondo comunicano ai cittadini. In particolare, Salute Lazio è stata inserita tra le "Best Practices" per la capacità di informare in maniera capillare i cittadini attraverso i canali social riguardo alla Campagna sui Tamponi Drive-in. Lo spiega la regione Lazio e l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, aggiunge: "Nella prima Pandemia al tempo dei social, la menzione fatta da 'Facebook for Government, Politcs and Advocacy' ci rende molto orgogliosi soprattutto perché siamo l'unica Istituzione Regionale non Nazionale a essere tra le 'Best Practices' internazionali per la comunicazione sul Covid. Fin dall'inizio della diffusione di Sars-Cov2 - spiega - ci siamo chiesti come comunicare ai cittadini nel modo più semplice e completo possibile. Abbiamo scelto di creare una comunicazione immediata attraverso la quale tutti gli utenti dei social potessero comprendere in modo rapido e semplice tutto quello che c'è da sapere sul Covid, da come fare il tampone a come vaccinarsi. La sinergia con i canali social istituzionali di Asl, Aziende ospedaliere, Ircss e Policlinici Universitari del nostro sistema sanitario regionale ha rappresentato il vero punto di forza che ci ha consentito di raggiungere il maggior numero di persone sul territorio. La nostra scelta è stata positiva, perché siamo riusciti ad avere ottimi risultati e questa menzione ne è un'ulteriore conferma, un ringraziamento al nostro team", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli