Regione Lazio, Colosimo (FdI): rivedere sistema case famiglia

Bet

Roma, 1 ott. (askanews) - "Ho cominciato ieri un ciclo di visite nelle Case Famiglia della nostra regione, nell'ambito delle iniziative collegate alla mia proposta di legge per l'istituzione di una commissione d'inchiesta sul sistema degli affidi e sulle strutture di tipo familiare e a carattere comunitario, che accolgono minori nella regione". Così in un comunicato Chiara Colosimo, consigliere regionale di Fdi alla Regione Lazio. "Già in questa prima tappa, una struttura della Fondazione Protettorato di San Giuseppe, sono emerse questioni che le istituzioni devono trattare a tutela dei più fragili e delle persone per bene che vi lavorano. Grazie a questa visita posso denunciare già due cose che vanno risolte velocemente. Innanzi tutto l'assurdo ticket sanitario per i minori residenti in Case Famiglia: ma come si può pretendere che un minore affidato o in difficoltà, debba farsi carico delle spese sanitarie? Ne chiederò - dice - l'eliminazione con un emendamento che presenterò in bilancio. L'altro problema urgente riguarda direttamente il Comune di Roma, a cui mi appello affinché non interrompa, dopo soli 6 mesi, il pagamento della retta per le madri residenti nelle strutture d'accoglienza che ospitano i loro figli. Come può una struttura fare la spesa per i figli e non per le madri che abitano lo stesso posto?" conclude.