Regione Lazio: l’ospedale del Golfo diventa realtà

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 nov. (askanews) - 20 reparti che potranno accogliere oltre 250 posti letto. Sono alcuni dei numeri del nuovo ospedale che verrà realizzato a Formia. Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e l'Assessore alla Sanità, Alessio D'Amato, hanno presentato il progetto del nuovo Ospedale del Golfo di Gaeta che sarà realizzato grazie a un finanziamento regionale di 85 milioni di euro. L'evento si è svolto presso l'area dell'ex Enaoli nel Comune di Formia in provincia di Latina, sul terreno in cui sorgerà il nuovo Polo ospedaliero, alla presenza del Direttore Generale della Asl di Latina, Silvia Cavalli.

L'Ospedale del Golfo è una struttura poli-specialistica, strutturata in tre padiglioni dotati di entrate separate per emergenza, area materno-infantile, e area per infettivi, presenterà percorsi differenziati per degenza e visitatori. Nei padiglioni saranno situati 20 reparti che potranno accogliere oltre 250 posti letto, e 18 posti in rianimazione, estendibili a 80 in caso di emergenza. Sorgerà su un'area di oltre 50 mila metri quadri: 1.400 metri saranno dedicati al pronto soccorso, 1.530 per l'Intensivo e la Rianimazione, 930 per la Medicina d'urgenza, 770 per la Psichiatria, 1.015 per la Chirurgia ambulatoriale, 1.125 per l'area operatoria con 5 sale dedicate. Nei restanti 48 mila metri quadrati gli altri servizi, day hospital e day week, degenze per i reparti, studi medici e laboratori.

Si tratta di una struttura con un livello di assistenza medio-alta, caratterizzata da un'elevata capacità di prestazioni, che coniuga alta tecnologia e compatibilità ambientale. Lo studio di fattibilità del Nuovo ospedale del Golfo ha ottenuto l'approvazione della Direzione Centrale Patrimonio dell'INAIL, e la Asl sta procedendo all'affidamento della progettazione esecutiva che partirà entro il 2021. La costruzione del Polo Ospedaliero - è stato spiegato oggi - contribuirà ad ampliare la rete dei servizi del Sistema sanitario regionale e avrà un notevole impatto sul territorio. Servirà infatti l'area molto vasta del sud pontino in provincia di Latina, da Itri a Castelforte, potenzialmente diventando un punto di riferimento anche per il meridione d'Italia, andando a decongestionare le strutture già presenti.

"Quello di oggi - ha detto Zingaretti - è un passo in avanti decisivo, una grande vittoria per tutti, ma soprattutto per questo territorio e per la sua comunità. Sembrava un sogno ma invece siamo all'ultimo miglio e stiamo entrando in una fase di progettazione definitiva e realizzazione. Uscire dal commissariamento vuol dire anche questo: tornare a investire in sanità. Stiamo realizzando un'opera importante in una posizione strategica che nasce all'interno di un piano di investimenti in edilizia sanitaria davvero straordinario, che ci fa entrare in una nuova fase storica e voltare definitivamente pagina. Gli investimenti in sanità - ha aggiunto il governatore - non sono mai solo un capitolo di spesa, ma sono anche e soprattutto un volano straordinario di sviluppo per molti settori dal lavoro, allo sviluppo, fino alle nuove tecnologie. Le cose stanno davvero cambiando".

"Non c'era modo migliore di omaggiare il 4 novembre festa delle Forze armate - ha detto D'Amato - oggi è una giornata importante ed entriamo in una fase operativa. C'è la copertura economica e parte il conto alla rovescia per un'opera strategica per tutto il territorio, per la regione tutta ma anche per l'Italia meridionale. Il fattore tempo - ha concluso - è fondamentale per arrivare in breve tempo alla fase di cantiere dell'opera".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli