Regione Toscana, arriva il primo Agri-Tech Investor Day

Red/Cro/Bla
·2 minuto per la lettura

Roma, 30 ott. (askanews) - "Una grande opportunità, un'operazione lungimirante e un'ottima iniziativa per tutto il settore agroalimentare". Queste le parole della vicepresidente e assessora all'Agroalimentare della Regione Toscana, Stefania Saccardi che è intervenuta stamani portando il suo saluto al primo "Agri-Tech Investor Day" organizzato dalla Regione Toscana in collaborazione con il DAGRI dell'Università di Firenze ed AIFI, Associazione italiana dei fondi di investimento. L'evento, svolto in modalità totalmente online per rispettare le norme sul distanziamento sociale, era finalizzato a favorire l'incontro tra fondi di investimento associati ad AIFI e PMI, spin-off e startup toscane operanti nei settori agroalimentare e tecnologie correlate, per valutare possibili sinergie finanziarie. Dalle diciannove aziende toscane coinvolte e i 10 fondi di investimento sono scaturiti 34 incontri nel corso dei quali le imprese hanno avuto modo di farsi conoscere ed illustrare la propria idea progettuale. "La disponibilità emersa in questo incontro - ha continuato Saccardi - rappresenta un validissimo punto di partenza per un lavoro che ci accompagnerà nei prossimi mesi e un segnale per il futuro del settore agroalimentare della nostra regione che ha bisogno di una cornice e di una piattaforma di relazioni che possano consentirci di essere competitivi a livello nazionale e internazionale". "Questo - ha proseguito - è un settore che deve mettersi in gioco ancora di più perché la Toscana sia accompagnata da una capacità produttiva e commerciale adeguate ai tempi e al mercato. E le istituzioni possono fare la loro parte e giocare un ruolo importante non solo per sostenere situazioni in disfunzione, ma soprattutto per costruire le condizioni perché certi mondi si incontrino e possano fare sistema così da costruire un'offerta adeguata alla domanda e adeguata al valore che siamo in grado di produrre. La Toscana è fatta non solo dalla bellezza dei suoi monumenti e della sua storia, non solo dal valore del suo paesaggio e dalla qualità della sua produzione, ma è fatta anche dalla capacità cha ha di trasformare il suo territorio e renderlo attrattivo. In questo - ha concluso - i fondi possono svolgere una funzione fondamentale e far nascere grandi opportunità, portando risorse e valore aggiunto al settore e alla Toscana tutta". L'iniziativa rientra nel programma di attività di Invest in Tuscany, il network di partner pubblici promosso dalla Regione Toscana in collaborazione con i Comuni e altri enti locali il cui scopo è quello di promuovere la Toscana come meta di investimenti e facilitare il mantenimento degli investimenti già realizzati.