Regioni centrodestra: zone gialle e assunzioni per vaccinare

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 mar. (askanews) - Al vertice Stato-Regioni, i governatori di centrodestra spingono per quelle che definiscono "riaperture ragionevoli". Lo riferiscono fonti della Lega, sottolineando in particolare che "i governatori della Lega insistono affinché nel prossimo Decreto siano previste delle clausole per ripristinare le zone gialle nei territori ove i numeri lo consentono".

Mentre il vertice è ancora in corso, le fonti leghiste fanno sapere che i presidenti di Regioni "hanno chiesto di rivalutare i criteri per individuare l'andamento del contagio (criteri che sono influenzati anche dal numero di tamponi effettuati)". Sempre sul tema riaperture, "dopo un quasi un anno dall'inizio della pandemia, la Lega auspica indicazioni scientifiche sul rischio che comporterebbero alcune riaperture come quelle di teatri o ristoranti per immaginare 'scelte consapevoli' della politica". I governatori di centrodestra, concludono le fonti leghiste, hanno anche chiesto al governo di incrementare il personale sanitario per fare i vaccini, "considerate le promesse non mantenute dal precedente governo".