Regno Unito, Re Carlo III si è rivolto ai parlamentari

Re Carlo Westminster
Re Carlo Westminster

Sono stati attimi molto sentiti quelli che sono stati vissuti all’interno del parlamento di Westminster. Re Carlo III, poco prima di partire per la Scozia, si è rivolto ai parlamentari. In questa occasione ha onorato ancora una volta la memoria della madre, elogiando il grande impegno speso in vita. Si è quindi commosso quando ha citato Shakespeare con gli occhi a tratti lucidi: “Buona notte, dolce principe, voli d’angelo t’accompagnino cantando al tuo riposo”, sono state le parole piene di dolcezza riportate dal nuovo sovrano.

Re Carlo III si rivolge alla platea di Westminster: “Immagine della sovrana ovunque intorno a noi”

Re Carlo nel parlare della madre, ha ripercorso i suoi anni giovanili, anni questi dove la monarca si è spesa molto non mancando mai la promessa di servire il Paese finché sarebbe stata in vita: “Quando era molto giovane, la defunta Maestà si è impegnata a servire il suo Paese e il suo popolo e a mantenere i preziosi principi del governo costituzionale che stanno al cuore della nostra nazione. Ha mantenuto questa promessa con devozione insuperabile dando un esempio di dovere disinteressato che con l’aiuto di Dio e i vostri consigli intendo seguire fedelmente”.

Lo speaker della Camera dei Lord: “Umiltà e integrità hanno suscitato rispetto”

Infine lo speaker della Camera dei Lord, il barone McFall di Acluith, che ha avuto l’onere di dare il via alla cerimonia, ha sottolineato che la monarca è stata in vita una preziosa guida: “La sua umiltà e integrità hanno suscitato rispetto e catturato l’immaginazione di popoli e nazioni in tutto il mondo, ha infine aggiunto. Al termine dei discorso è stato fatto risuonare l’inno britannico “Good save the king”.