Regno Unito, paramedico trans denuncia violenze da parte dei pazienti

Paramedico trans
Paramedico trans

Steph Meech è una paramedico britannica che lavora attivamente sulle ambulanze. La donna ha denunciato di aver subito violenze sia fisiche che verbali in quanto trans. Particolarmente difficili le sue parole attraverso le quali ha raccontato la sua sofferenza che vive quotidianamente sul lavoro e non solo. “Ci sono state volte in cui mi hanno sputato addosso solo per quello che sono”, ha dichiarato.

Paramedico trans racconta gli abusi fisici e verbali subiti

Sentita dalla BBC la paramedico ha spiegato che, al netto delle moltissime persone che con lei sono state accoglienti, altrettante hanno mostrato atteggiamenti violenti e poco rispettosi: “A volte quando mi vedono alla porta mi chiedono ‘cosa sei?’. Questo non va proprio bene. ‘Sono prima di tutto un paramedico e sono qui per aiutarti’, gli rispondo”, ha rivelato.

Ha poi aggiunto: “È solo una piccola minoranza quello rovina tutto […] Quando esco da questi incidenti, mi sono ferita davvero nel profondo”.

“…potrei essere cambiata un po’”

La donna ha parlato anche del momento in cui ha deciso di fare coming out di e cosa ha provato: “Questo è quello che sono e ho dovuto tenerlo nascosto per così tanto tempo”. Infine il funzionario di supporto alla riduzione della violenza presso Secamb David Monk, dove Steph presta servizio ha denunciato: “Non è accettabile che gli operatori dei servizi di emergenza vengano al lavoro e subiscano violenze”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli