Renato Curcio: Morte Gallinari è brutta notizia, era ancora un amico

Cuneo, 15 gen. (LaPresse)- "E' una notizia brutta, di quelle che nella vita non vorresti mai sentire. Ecco, non mi sento di dire altro. In questi casi, soprattutto per noi, tutto diventa personale e deve restare solo personale". Così Renato Curcio, fondatore delle Brigate Rosse, sulla morte di Prospero Gallinari, un altro brigatista del 'nucleo storico' e carceriere di Aldo Moro avvenuta oggi a Reggio Emilia. "Non avevamo più molti contatti, ci sentivamo una-due volte all'anno. E' un po' per tutti noi: è difficile che sia rimasta una frequentazione. Ma l'amicizia è rimasta sempre" aggiunge Curcio.

Ricerca

Le notizie del giorno