Renault, mandato di arresto in Giappone contro moglie Ghosn

Fco

Roma, 7 gen. (askanews) - La magistratura del Giappone ha annunciato di aver spiccato un mandato di arresto nei confronti di Carole Ghosn, la moglie dell'ex numero 1 di Renault che dopo essere stato "silurato" è fuggito in Libano la scorsa settimana. Lo riportano i media giapponesi e francesi.

Secondo l'agenzia di stampa Kyodo News, l'accusa contestata alla signora è quella di spergiuro. In molti hanno scritto del ruolo da "Bond girl" della moglie di Carlos Ghosn, che avrebbe architettato la sua fuga dal Giappone - dove era in libertà vigilata su cauzione - a bordo di un aereo privato. L'uomo ha anche la cittadinanza libanese.

(segue)