Renault, per Alpine futuro elettrico e motorsport con la F1

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 13 gen. (askanews) - Le attività sportive di Renault, inclusa la F1, saranno concentrate in Alpine che si dedicherà allo sviluppo di auto sportive 100% elettriche, con l'obiettivo di arrivare alla profittabilità nel 2025. Alpine, si legge nel nuovo piano industriale di Renault presentato dall'Ad Luca de Meo, sfrutterà le piattaforme Cmf-B e Cmf-Ev dell'Alleanza con Nissan e Mitsubishi e avvierà una partnership con Lotus per lo sviluppo di un'auto elettrica sportiva. In vista del prossimo campionato di F1, Alpine ha presentato una bozza di livrea della monoposto che sarà dominata dal nero in omaggio al prototipo A500 del 1975. A guidare la squadra sarà Davide Brivio che arriva dalla vittoria del mondiale Moto Gp con la Suzuki e il pilota Juan Mir e che de Meo conosce da quando lavorava in Yamaha con Valentino Rossi, ai tempi sponsorizzata da Fiat.

Gli altri marchi del gruppo Renault, Dacia e Lada, in base al piano Renaulution, continueranno a proporre prodotti accessibili, basati su tecnologie già collaudate con focus sul segmento C. E' prevista una riduzione delle piattaforme dei 2 brand da 4 a 1 e le tipologie di carrozzeria da 18 a 11 per raggiungere in media 1,1 milioni di unità per piattaforma, contro le 300mila di oggi. Entro il 2025 saranno presentati 7 nuovi modelli, di cui 2 nel segmento C, con motorizzazioni alternative (Gpl per entrambe le marche, E-Tech per Dacia) per ridurre le emissioni di CO2.