Renzi in Arabia, Casellati: "Nessun bavaglio a interrogazioni"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Nessun 'bavaglio' è stato mai messo in atto a danno di senatori da qualunque parte politica essi provengano". E' quanto fa sapere l’Ufficio stampa del presidente del Senato, Elisabetta Casellati, dopo le polemiche sulle interrogazioni presentate a palazzo Madama relative alle recenti iniziative di Matteo Renzi legate all'Arabia Saudita.

"L’articolo 146 del Regolamento del Senato -ricorda l'ufficio stampa- stabilisce che le interrogazioni devono essere annunciate in Assemblea. L’interrogazione del senatore Ferrara è giunta alla valutazione del presidente Casellati dopo la chiusura dell’Aula martedì 16 marzo. La valutazione è stata richiesta al presidente dal segretario generale in ragione di dubbi riguardanti l’ammissibilità dell’atto. Quanto all’interrogazione del senatore Lannutti, ricevuta sempre per una valutazione di ammissibilità dal segretario Generale martedì 9 marzo alle ore 22, la stessa è stata prontamente restituita, come risulta dal resoconto stenografico, per l’annuncio in Aula il giorno successivo, senza che fosse intervenuta alcuna pressione. È evidente che i tempi e le date parlano chiaro, per cui le notizie apparse sulla stampa sono prive di fondamento".