"Renzi boy scout di Gelli", Pelù paga 20mila euro

webinfo@adnkronos.com

Piero Pelù risarcisce Matteo Renzi con 20mila euro. Lo scrive il Corriere della Sera in relazione alla vicenda legata alle frasi che l'artista pronunciò nel 2014 al concerto del Primo Maggio a Roma. Pelù definì Renzi, all'epoca premier, "il non eletto e boy scout di Licio Gelli" 

Il Corriere riporta anche altre frasi pronunciate all'epoca da Pelù sul tema. "Pagherò le conseguenze di quello che ho detto ma non me ne frega nulla. Questi ragazzi hanno bisogno di sentire qualcuno che dica certe cose. Ormai i mezzi di distrazione di massa sono compatti sulla propaganda. Ci vuole una voce fuori dal coro".