Renzi: complotto contro Conte? Offensivo verso Mattarella-Draghi

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 apr. (askanews) - Parlare di un "complotto" contro il governo Conte è "offensivo nei confronti di Sergio Mattarella e di Mario Draghi". Lo dice Matteo Renzi nella sua enews, commentando le dichiarazioni di Goffredo Bettini dei giorni scorsi.

Il leader di Iv dedica alcuni passaggi alla "tesi del complotto internazionale, ordito (non si sa bene da chi) per far cadere il governo Conte, almeno secondo autorevoli dirigenti del Pd, che pare si siano addirittura riuniti per discuterne. Qualche ministro dell'attuale Governo, come Andrea Orlando, invece si è smarcato e ha detto che non si è trattato di un complotto internazionale ma di una scelta delle elite di questo Paese (che dunque avrebbero tramato contro Conte per portare Orlando al Governo: non ci sono più le elite di una volta)".

Continua Renzi: "Maggioritaria la corrente che, invece, si mantiene su una linea di coerenza e dice: 'è tutta colpa di Renzi'. Meno male, stavo in pensiero. Dedicherò una parte del mio libro 'ControCorrente' a raccontare come sono andate davvero le cose sul fallimento del Governo Conte. Quello che mi sento di dire è che continuare a parlare di complotto internazionale è profondamente offensivo nei confronti di Sergio Mattarella, di Mario Draghi e dell'intelligenza di tutti noi".