Renzi contro Boccia: indegno fare ironia su mascherine

Adm

Roma, 21 mar. (askanews) - Matteo Renzi polemizza con il ministro Francesco Boccia, che ieri si è presentato in converenza stampa alla protezione civile con una mascherina di protezione. Il leader di Iv pubblica su Facebook una foto del ministro con la mascherina e scrive: "Fare ironia sulle mascherine è assurdo, un atteggiamento indegno delle nostre istituzioni. A maggior ragione dopo ciò che sta accadendo sulle mascherine dalla Lombardia alla Sicilia e dopo le giuste proteste di Fontana e Musumeci".

"La mancanza di protezioni - sottolinea - è concausa del contagio più inaccettabile, quello del personale sanitario: medici e infermieri. Italia Viva presenterà una interrogazione parlamentare e un question time per sapere cosa sta facendo da settimane la protezione civile proprio sull'acquisto delle mascherine. Come funziona la direzione acquisti, quanto personale sta lavorando su questo settore strategico, che strategie di prevenzione sono state attivate? Serve trasparenza, servono risposte. Gli italiani accettano ogni sacrificio con spirito straordinario. Ma le Istituzioni devono rispondere".

Aggiunge Renzi: "La democrazia non è sospesa: vogliamo che il Parlamento si riunisca e discuta di questo tema che è fondamentale. Medici e infermieri senza protezione segnano la sconfitta dello Stato. Sulle mascherine non c'è niente da ridere: spero che chi lo ha fatto si scusi. In ogni caso noi chiediamo che il Parlamento faccia il proprio lavoro e sia messo in condizione di operare per controllare chi governa. Come mai questo ritardo nelle mascherine? Sicuri che sia un argomento sul quale fare sorrisi e ironie?".