Renzi difende Grillo: "Non usiamo famiglie per attaccare avversari"

webinfo@adnkronos.com

Matteo Renzi difende Beppe Grillo e suo figlio. Su Twitter il senatore Pd chiede rispetto per 'l'avversario' e di non utilizzare una vicenda familiare per attaccarlo. "Se il figlio di Beppe Grillo è colpevole o no lo decideranno i giudici, non i social - scrive - Saremo un Paese civile quando nessuno userà le famiglie per aggredire gli avversari politici. In attesa che imparino a farlo gli altri, diamo noi una dimostrazione di civiltà: garantisti sempre". 

Ciro Grillo, il figlio diciannovenne del leader M5S, è indagato insieme a tre amici per presunta violenza sessuale di gruppo, avvenuta nella villa di Porto Cervo del padre. A denunciarlo una modella di origini scandinave, incontrata in Costa Smeralda.