Renzi: “Fra due-tre anni Salvini si sposterà al centro e troverà noi”

Renzi Salvini

Tra le dichiarazioni fatte da Matteo Renzi a Porta a Porta trapelate dalle anticipazioni vi sono affermazioni relative a Matteo Salvini, allo ius culturae e al Partito Democratico.

Renzi su Salvini

In un primo momento sembrava che l’ex premier avesse risposto “Perché no?” a chi gli chiedeva se ritenesse possibile un’alleanza con il leader del Carroccio. Poco dopo è però arrivata la smentita del suo Ufficio Stampa che ha dichiarato che quella frase non è mai stata pronunciata. “Basterà vedere la puntata per rendersene conto“, ha aggiunto.

Ciò che invece pare aver affermato è che nell’arco di due o tre anni la vera sfida non sarà sugli estremismi ma al centro, luogo dove a suo parere la Lega si sposterà. E luogo in cui si posiziona Italia Viva, che lui definisce la “calamita che porterà gli estremisti al centro dopo che Salvini ha portato i moderati a destra“.

Renzi su Pd e ius culturae

Matteo Renzi si è poi espresso sul suo ex partito e sulla proposta di Nicola Zingaretti di riportare in Parlamento lo ius culturae e lo ius soli, lanciata nel corso della tre giorni del Pd tenutasi a Bologna. Un’idea che lui ha definito senza mezzi termini “ipocrita” in quanto si tratta di leggi che non si è avuto la forza di fare quando c’erano i numeri in Aula, ovvero quando il Presidente del Consiglio era Gentiloni.

Aggiunge anche che, se il Partito Democratico vuole spostarsi a sinistra, rispetta e comprende la scelta ma non farà lo stesso con il suo partito. Lo stesso Luigi Di Maio ha provato sconcerto di fronte a chi ha proposto lo ius culturae e lo ius soli in un momento in cui l’Italia è devastata dal maltempo e c’è un’azienda che rischia di chiudere lasciando a casa migliaia di persone.