Renzi: "Io come Jessica Rabbit"

webinfo@adnkronos.com

Togliere visibilità all'iniziativa del Pd a Bologna? "Io non so davvero che farci... Ormai sono come Jessica Rabbit: non sono cattivo ma mi disegnano così. Io non voglio che ci sia ogni volta una polemica sul niente. Anche alla Leopolda ho detto che il nostro modello è Macron" prendendo voti a delusi a sinistra e al centro, "questo l'obiettivo, speriamo di realizzarlo". Lo dice Matteo Renzi a L'Aria che Tira su La7.  

Il leader d’Italia Viva è arrivato poco fa a Torino dove nel pomeriggio lancerà la sua proposta 'shock' per l’economia, un piano da 120 miliardi per rilanciare investimenti e infrastrutture nei prossimi tre anni che riguarda strade, ferrovie, porti, aeroporti, ma anche edilizia scolastica e dissesto idrogeologico. Prima di recarsi al Teatro dei ragazzi dove è in programma la convention, l’ex premier in un hotel cittadino incontra una delegazione di circa 200 rappresentanti del mondo economico e produttivo e delle associazioni di categoria 

"Noi abbiamo fatto una lunga discussione sulla legge di bilancio, Gualtieri è stato bravo ad evitare aumento dell'Iva ma questo non è sufficiente a far ripartire l'economia. Noi quindi facciamo una proposta, un elenco di proposte per sbloccare 120 miliardi nei prossimi anni. Ne parleremo con tutti e spero che sia sostenuta anche dalle opposizioni perché sullo sbloccare un cantiere dovrebbero essere d'accordo anche Forza Italia e Lega", spiega ancora a L'Aria che Tira su La7.  

"Io non dico 'spendiamo, tanto paga Pantalone', io dico usiamo i soldi che sono già stanziati. Come è stato fatto per l'Expo', per Pompei che faceva notizia solo per i crolli e ora per i turisti. Noi parliamo di infrastrutture e io sono convinto che possa essere d'accordo Pd, Leu, Lega Forza Italia, Fdi".  

Colloquiando con i giornalisti al suo arrivo a Torino, Renzi ha precisato "incontrerò un po' di professionisti che mi hanno scritto una lettera preoccupati qualche settimana fa e rappresentanti delle associazioni di categoria. E un incontro organizzato per ascoltare le loro considerazioni", ha spiegato.