Renzi: "Io vittima di Morisi e Casalino, non userò lo stesso stile"

·1 minuto per la lettura

Luca "Morisi - indagato per droga a Verona - è l'uomo che ha creato la macchina social della Lega, quella che ha sparato violenza verbale addosso a tante persone. Io sono stato vittima della macchina social, lo stesso hanno fatto i 5 stelle e Casalino". Lo ha detto Matteo Renzi parlando della vicenda dell'ex numero uno dei social del Carroccio a Rainews24. "Hanno inquinato il dibattito politico, se dovessi usare lo stesso stile di Morisi dovrei attaccarlo sul piano personale, non lo faremo. Noi abbiamo una cultura garantista. Da me arriverà solo l'auspicio che ci possa essere più civiltà nel confronto politico, quella che Morisi e Casalino non hanno mai avuto contro di noi", ha aggiunto il leader di Iv.

La vicenda Morisi, come dice Salvini, inquina il dibattito politico alla vigilia delle elezioni? "No", la risposta di Renzi. "Quello che è successo a Morisi è una vicenda legata alla droga che avrà ripercussioni giudiziarie che riguardano Morisi", ha spiegato il leader di Iv.

Sul fronte dei rapporti di governo con il Carroccio e il Movimento cinquestelle, "Conte ha detto che con questa Lega il governo non arriva al 2023, ma con questo Draghi il M5s di Conte non arriva al 2023. La presenza di un presidente del Consiglio credibile, rispettato in Europa e nel mondo porterà a rimescolarsi le carte nella politica".

"Anche nella Lega c'è una discussione tra sovranisti e europeisti, io sono dall'altra parte del campo. Penso che non Draghi al governo ci saranno dentro i partiti delle modifiche, una riorganizzazione", ha aggiunto il leader di Iv.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli