Renzi lancia il Family Act: la prima sfida al nuovo governo

renzi family act

Dopo aver rassicurato il premier Giuseppe Conte sull’appoggio di Italia Viva al governo, Matteo Renzi lancia la proposta di un Family Act, un provvedimento che investa su asili nido e bambini.

Renzi lancia il Family Act

Il sostegno di Italia Viva all’attuale governo è stato più volte ribadito dall’ex dem e dai suoi fedelissimi, tra cui il ministro Teresa Bellanova. E il suo fondatore Matteo Renzi lancia già le prime sfide all’esecutivo. Su proposta del neo ministro per la Famiglia e la Pari opportunità Bonetti chiede che il primo provvedimento da porre al vaglio del Parlamento preveda un aiuto alle famiglie. Sulla scia dell’inglesismo usato per la sua riforma del lavoro, il Jobs Act, ai microfoni di 102.5 Renzi parla di un Family Act.

L’ex premier ricorda che, nonostante le critiche, quella legge ha portato all’Italia un milione di posti di lavoro in più. Allo stesso modo servono delle misure che facciano crescere il numero di bambini nati. Se trent’anni fa nascevano un milione di figli, nel 2018 i nati sono stati meno della metà, compresi i migranti. Dichiara che la sua priorità non è l’emergenza democratica ma quella demografica. Per questo serve “dare una mano alle donne, sostenerne la possibilità di lavorare, mettere leggi che aiutino sugli asili nido e sui congedi parentali e poi l’assegno universale sui figli“. Su come e dove trovare i soldi da investire chiarisce che i dettagli verranno definiti nella prossima legge di bilancio.

Proposte abbracciate anche da Meloni e Salvini, come lui stesso riconosce. E auspica che almeno questo non sia un tema divisivo e porti il Parlamento ad un voto unanime.