Renzi lancia la sfida, Salvini accetta: sì a duello tv

webinfo@adnkronos.com

"Ok". Matteo Salvini lo ha scritto a Bruno Vespa accettando il duello Tv con Matteo Renzi che, nella registrazione di Porta a Porta, aveva sfidato il leader della Lega a un confronto televisivo. 

Il leader della Lega, nel corso della giornata, ha fatto più volte riferimento all'uscita di Renzi dal Pd. "Da Renzi non aspetto pudore e dignità e onore. Sciascia come li definiva? Uomini, ominicchi, quaquaraqua, lascio a voi. Ma non mi interessa Renzi", ha detto Salvini in diretta Facebook. "Renzi, la Boschi, i renziani vanno alla Leopolda, raccolgono tanti soldi, buon per loro. Però gli lascio i soldi, i ministeri e mi tengo la mia dignità", ha aggiunto, prima di attaccare ancora: "Ditemi se è normale uno che ha votato la fiducia a un governo abusivo e il giorno dopo il giuramento dei sottosegretari fa la scissione. Renzi è riuscito a fregare Conte, Zingaretti, Di Maio. Pensavano di star tranquilli sulle loro poltrone e già volano gli schiaffoni".