Renzi: "Mi danno per morto ma sono sempre qui"

·1 minuto per la lettura

"Sono anni che mi danno per morto ma sono sempre qui". Matteo Renzi, leader di Italia Viva, si esprime così a Palermo, durante la presentazione del libro Controcorrente. "Contro il bipopulismo, estremisti del Pd e 5S da una parte e no green pass dall’altra, noi abbiamo uno spazio ampio che va oltre Italia Viva", dice. "I due estremisti populisti hanno fallito: ha fallito Salvini e ha fallito il M5S. Oggi contro il bipopulismo, noi abbiamo uno spazio centrale che è un'autostrada", ribadisce.

Capitolo Quirinale: "Draghi sarebbe un ottimo Presidente della Repubblica? Certo che sì, ma Draghi è anche un ottimo presidente del Consiglio. Chi va a discutere del Patto di stabilità nel 2022? Ci vuole uno che se va lì sappia di cosa si parla: Draghi è una garanzia sia al Colle che a Chigi. Non serve tirarlo per la giacchetta vediamo i prossimi mesi".

"Vorrei che il Presidente della Repubblica fosse eletto con la più larga maggioranza possibile. Io vorrei che lo votasse anche la Meloni, l'importante è che non lo scelga lei", aggiunge. "La partita del Presidente della Repubblica e una partita sulla quale starei prudente simo all'ultimo - dice ancora - E dopo l'elezione del Presidente, vedremo come si organizzeranno gli schieramenti politici".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli