Renzi: no mozione sfiducia a Speranza, sì commissione inchiesta

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 apr. (askanews) - E' sbagliato presentare una mozione di sfiducia contro il ministro della Salute Roberto Speranza, ma una volta usciti dall'emergenza sanitaria servirà una "commissione d'inchiesta" per fare "chiarezza su ciò che non ha funzionato". Lo afferma Matteo Renzi nella sua enews.

"Leggo di mozioni di sfiducia al ministro Speranza. Io penso che buttarla in rissa per motivi ideologici, come sta cercando di fare Fratelli d'Italia, non sia la soluzione. Ora dobbiamo uscire dalla pandemia, come sta cercando di fare la nuova struttura commissariale guidata dal Generale Figliuolo".

Aggiunge il leader di Iv: "Poi - questo sì - occorrerà fare chiarezza su ciò che non ha funzionato. Italia Viva presenterà in Senato, a prima firma di Davide Faraone, la richiesta di istituire una commissione di inchiesta, come annunciato nel marzo 2020. Ma - prima di discutere su ciò che non ha funzionato (primule, banchi a rotelle, mascherine, strani ventilatori cinesi, eccetera) - ora è il momento di accelerare sui vaccini e dare tutti una mano per uscire da questo incubo. E ripartire".