Renzi, i nomi di chi passa a Italia Viva: caccia ai leghisti ed ex Ncd

Matteo Renzi Italia Viva

Nella notte di mercoledì 18 settembre 2019, dopo la puntata di Porta a Porta, Matteo Renzi annuncia che nelle ore successive avrebbe ufficializzato i gruppi di Italia Viva. In base alle prime informazioni a Palazzo Madama sarebbero 13 i senatori (incluso l’ex premier) pronti a lasciare i dem. Sarebbero invece 26 gli onorevoli pronti a migrare nel nuovo partito di area moderata.

I senatori che entrano in Italia Viva

Come riporta La Repubblica, i nomi sicuri sono quelli dei senatori PD Giuseppe Cucca e Daniela Sbrollini, Francesco Bonifazi, Teresa Bellanova, Davide Faraone, Valeria Sudano, Ernesto Magorno, Laura Garavini, Eugenio Comincini, Nadia Ginetti, Mauro Marino, Leonardo Grimani.

Ma nel gruppo di Palazzo Madama confluiscono personalità appartenenti anche ad altri partiti. Annuncia infatti l’abbandono di Forza Italia la senatrice Donatella Conzatti (ex Scelta civica), spiegando: “Ho deciso di accettare l’invito che mi ha rivolto Matteo Renzi di partecipare sin dal principio, senza attese e tatticismi, alla fondazione di Italia Viva“.

Sembra infatti che il rottamatore abbia chiesto ai suoi fedelissimi di convincere quante più persone possibili ad aderire alla sua nuova creatura politica, tanto che in totale sarebbero già 41 parlamentari. Fa invece un passo indietro il senatore PD Tommaso Cerno che sembrava essere, in un primo momento, tra gli “scissionisti” ma che alla fine ha deciso di rimanere tra i dem.

I deputati che entrano in Italia Viva

Ad entrare invece al gruppo renziano della Camera da indipendente è l’iglesiente Giacomo Portas, sottolineando: “Renzi costruisce la casa dei moderati e io ci vado, perché sono un moderato per eccellenza“. In tutto sembra che ad Italia Viva aderiranno 26 deputati dem, tra cui Matteo Colaninno e Lucia Annibali, ma anche Michele Anzaldi, De Filippo, Ferri, Giachetti, Marattin, Migliore, Nobili, Paita oltre ovviamente a Maria Elena Boschi.

Dal gruppo Misto dovrebbe invece migrare Gabriele Toccafondi mentre sarebbe pronto a lasciare +Europa Alessandro Fusacchia. Ma la strategia sarebbe anche quella di andare a pescare persino qualche parlamentare della Lega, come rivela Il Corriere della Sera. Libero Quotidiano invece riporta il fatto che i renziani sarebbero pronti a corteggiare anche “i parlamentari siciliani. Quei peones che prima stavano con Ncd di Angelino Alfano…”. Per l’ufficialità di nomi e numeri, non resta quindi che attendere l’annuncio di Matteo Renzi.