Renzi: non facciamo polemiche di parte, vogliamo Mes per la sanità

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 dic. (askanews) - "In 60 secondi dico perché sul Covid non possiamo continuare a dare la colpa ai cittadini. Servono più risorse sulla sanità. Il futuro del Paese si gioca adesso". Lo ha scritto su Twitter il leader di Italia viva Matteo Renzi, pubblicando un video per spiegare le minacce di crisi di governo lanciate dal suo partito.

"Ma in piena emergenza perché state litigando, perché discutete? Questa - ha sottolineato l'ex premier nel video - è la domanda che mi sento rivolgere e voglio rispondere con molta chiarezza: stiamo discutendo esattamente di come affrontare l'emergenza coronavirus. Non si può continuare a dire 'andrà tutto bene', non si può colpevolizzare i cittadini".

"L'Italia purtroppo - ha proseguito - è il Paese col più alto numero di morti. Di fronte a questo record negativo noi diciamo bisogna mettere più soldi sulla sanità, i soldi che ci dà l'Europa mettiamoli sulla sanità. Si chiama Mes, sono 36 miliardi di euro per i nostri ospedali, per i nostri dottori, per i nostri studenti e io penso che questa cifra sia da prendere subito. Lega e 5 stelle dicono no perché sono populisti antieuropei come al tempo del Conte 1. Quindi noi diciamo sì al Mes e prendiamo i 9 miliardi, originariamente dedicati dal Recovery Fund alla sanità, mettiamoli su cultura e turismo, argomento di cui nessuno parla".

"Ecco di cosa stiamo discutendo, di come gestire il futuro, non di piccole polemiche di parte", ha concluso Renzi.