Renzi: "Penso che nel 2022 si voterà, è un errore"

·2 minuto per la lettura

''Penso che nel 2022 si andrà a votare". Matteo Renzi, leader di Italia Viva, si esprime così nel suo intervento alla Leopolda 11. "Penso che sarebbe un errore per il nostro paese andare a votare, penso che la priorità dovrebbe essere lavorare sul Pnrr: un'incredibile mole di denari che arriva al nostro paese, non perché l'ha portata Conte. C'è un algoritmo fatto da due dirigenti olandesi in sede di istituzioni europee che hanno matchato le caratteristiche macroeconomiche dell'Italia e i denari che vengono dall'Europa. Non è un merito del governo che ha fatto la trattativa, è un algoritmo. Questa mole di denari incredibile non l'avremo per anni. I dati di questi giorni dimostrano che non siamo ancora fuori dal tunnel" del Covid.

"Ho l'impressione che i principali leader delle forze politiche italiane, i leader di M5S, Pd, Lega e Fratelli d'Italia, abbiano un interesse politico e in alcuni casi personale di andare a votare. E' un dato di fatto oggettivo, penso che dovremo essere pronti all'una e all'altra ipotesi. Questa Leopolda non deve servire solo a vedere il cammino che abbiamo fatto, ma anche ad indicare una direzione", aggiunge Renzi.

"Giorgia Meloni è stata sdoganata da una certa cultura di sinistra ed è considerata come migliore amica del campo avversario - dice Renzi - Meloni sta facendo delle operazioni politiche che dovrebbero aprire una discussione: la Meloni considera Marine Le Pen troppo moderata rispetto a lei. Il posizionamento politico di Giorgia Meloni non è preoccupante solo in Italia ma soprattutto in Europa".

Poi, sul Quirinale: "Sono umilmente felice e sommamente fiero di aver concorso all'elezione di un galantuomo come Sergio Mattarella alla presidenza della Repubblica. Voglio che dalla Leopolda arrivi un grazie al nostro presidente, che ha governato questo Paese in un momento in cui qualcuno voleva processarlo per alto tradimento, un presidente della Repubblica che ha servito le istituzioni della Repubblica, il nostro grazie" ha detto il leader di Iv, ribadendo che al Quirinale il partito voterà un candidato "sinceramente europeista".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli