Renzi: Raggi chiede il giudizio immediato, ha fatto bene

Afe

Roma, 3 gen. (askanews) - "Virginia Raggi ha chiesto di essere processata quando ha capito che l'avrebbero rinviata a giudizio. Bene, ha fatto bene. Un dirigente politico non scappa dai processi". Lo scrive il segretario del Pd Matteo Renzi nella sua e-news.

"Certo - aggiunge - fa sorridere che il Movimento Cinque Stelle che chiede sempre le dimissioni dei propri avversari appena arriva un avviso di garanzia (talvolta anche quando non arriva l'avviso di garanzia, basta che le dimissioni da chiedere siano di uno del Pd), abbia il proprio sindaco di punta che deve affrontare un processo penale per falso. E del resto anche il sindaco di Torino è sotto indagine (anche) per falso relativo al Bilancio dello scorso anno. Ma noi siamo garantisti sempre. Garantisti soprattutto con gli altri e con le altre. Noi non chiediamo dimissioni per un avviso di garanzia. Non chiediamo le dimissioni nemmeno a chi viene processato. Ci basterebbe, banalmente - conclude il leader Dem - che chi urlando onestà ha fatto il moralista con gli altri e insultato cittadini onesti iscritti al Pd, ogni tanto si ricordasse di chiedere scusa".