Renzi, Sala: non è nemico da combattere, ma interlocutore -2-

Asa

Milano, 18 set. (askanews) - "Renzi è alla ricerca di uno spazio politico, che è legittimo, poi non credo che lo spazio liberaldemocratico appartenga solo a Renzi. Le ragioni politiche non sono facili da decifrare. È chiaro che Renzi sta meglio in una realtà che risponde totalmente a lui piuttosto che in una realtà collaborativa, fanno parte delle caratteristiche dell'uomo. Detto ciò Renzi non è il nemico da combattere ma qualcuno con cui si dialoga" ha aggiunto il sindaco a margine di un incontro istituzionale sui Giochi olimpici invernali del 2026 di Milano e Cortina.

"Spesso ci sono anche convergenze di pensiero tra me e Matteo ma la cosa che ci divide è l'attitudine. Io preferisco stare in una realtà più comunitaria. Ci sentiamo ma non credo che avesse neanche pensato di coinvolgermi nel suo progetto credo mi consideri un interlocutore con cui ragionare ma non mi ha fatto alcuna proposta né mi ha chiamato per avvisarmi di questo passo" ha proseguito il sindaco. Quanto al nome della nuova forma oste politica di Renzi, Italia Viva, per Sala "i nomi sono utili fino a un certo punto ormai. Non è certo un brutto nome però non mi pare che dia una caratteristica alla lista" ha concluso.