Renzi: Salvini-Di Maio prendono in giro e bloccano il Paese

Rea

Roma, 23 lug. (askanews) - "Credo che tutti si stiano rendendo conto di quanto ci stiamo prendendo in giro i due vice premier, questi due tardo adolescenti che fanno le bizze e fanno perdere tempo al paese. Autonomia, flat tax, Tav, si fanno o no? È un Paese bloccato. Gli Usa continuano a crescere: big data, ssotenibilità; la Cina continua ad andare; l'Europa continua ad andare e noi stiamo a litigare in un gioco delle parti in cui nessuno dei due vuole mollare la poltrona". Lo dice Matteo Renzi, ospite di Omnibus su La7.

A giudizio dell'ex premier "non penso che si arriverà ad una rottura" tra Lega e M5s. "Tutti sanno perfettamente che in Parlamento nessuno vuole andare a votare, che Salvini minaccia minaccia minaccia, ma alla fine cosa ha fatto davvero per cambiare le cose fino a questo momento? Vanno affrontate le vicende dei soldi russi, dei 49 milioni, le contraddizioni di Di Maio, ma penso che ciascun italiano sa che è l'ennesima riproposizione degli ultimi sei mesi". Quanto al passaggio di domani in Senato, se interverrà dopo l'informativa di Conte sul Russiagate che coinvolge la Lega, Renzi replica: "Vediamo. Parlerà Conte, forse parla Salvini, vediamo".