Renzi a Salvini: "Tranquillo, io non torno. Ma tu quando ti dimetti?"

webinfo@adnkronos.com

"Oggi Salvini dice: farò di tutto pur di non far tornare Renzi al Governo. Tranquillo, omonimo, io non entro nel governo istituzionale. Per decenza delle istituzioni e per la salvezza del Paese mi basta che tu esca il prima possibile". E' quanto dice Matteo Renzi, rivolgendosi a Matteo Salvini, in un post su Facebook. "Così l’Italia eviterà l’aumento dell’Iva, riprenderà il ruolo in Europa e ci sarà un ministro dell’Interno che finalmente difenda la nostra sicurezza anziché seminare odio. Io non torno al Governo, tranquillo. Ma tu quando ti dimetti?". 

Sempre su Facebook, Renzi ha poi lanciato un nuovo affondo: "Un ministro dell'Interno deve garantire la sicurezza, non seminare l'odio, come lui sta facendo anche in queste ore. Ma tutti abbiamo scoperto essere un uomo pavido e impaurito".  

"Salvini dice che è tutta colpa mia. Io non so alla fine se si dimetterà 'per colpa dei renziani', come dice lui. Ma se accadesse lo riterrei un grande onore - ha sottolineato l'ex premier - Più mi attacca, più mi rende orgoglioso di aver messo la faccia su una battaglia difficile e coraggiosa contro l'uomo che fino a una settimana fa tutti definivano invincibile". E ancora, su Twitter: "Salvini dice che il suo destino è in mano a una trentina di renziani. Ma magari! Fosse così, Capitan Fracassa andrebbe a casa domattina. L’uomo è ossessionato da me. E io sono orgoglioso di combattere perché lui si dimetta, subito".