Renzi: se vogliono sprecare 300 mld noi andremo all’opposizione

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 dic. (askanews) - Matteo Renzi preferisce andare all'opposizione piuttosto che "sprecare 300 miliardi di euro in bonus". Il leader di Iv lo dice in una intervista al Sole 24 ore. "Se al Parlamento va bene sprecare 300 miliardi di euro in bonus e sussidi, facciano pure: noi andremo all'opposizione".

Il leader di Iv precisa che non è pensabile nemmeno un appoggio esterno: "Lo escludo nel modo più categorico. Se ci vogliono ci stiamo con le nostre idee. Se non ci vogliono facciano da soli".

Il punto, insiste, è semplice: "L'Italia ha una mole incredibile di soldi da spendere. Se qualcuno vuole spenderli male lo faccia senza di noi". Inoltre, aggiunge Renzi parlando della delega dei servizi segreti "l'insistenza con cui Conte difende una cosa che nè Monti, nè Berlusconi, nè Prodi, nè io abbiamo fatto è incomprensibile e comincia a diventare sospetta. Più il premier insiste più sarà importante capire perché non intende avvalersi di una professionalità specifica".

E su Avvenire Maria Elena Boschi aggiunge che se il premier ha in mente di puntellarsi con dei "responsabili" i renziani gli augureranno "buon lavoro" e saranno "all'opposizione". Spiega la capogruppo di Iv alla Camera: "Se a Conte stanno a cuore le nostre idee ce lo farà sapere. Se viceversa ha già i 'responsabili' su cui contare gli auguriamo buon lavoro e lavoreremo in modo costruttivo dall'opposizione".

Precisa la Boschi: "Noi vogliamo spendere bene i soldi europei. Non è un ultimatum, è politica: sono certa che (Conte, ndr) saprà cogliere la differenza". Nessun timore di defezioni, conclude: "Credo che Iv finirà la legislatura con più parlamentari di quanti ne abbia oggi. Siamo partiti in trenta, siamo quasi in cinquanta: i sondaggi non stanno bloccando l'interesse verso Iv".