Repubblica ceca, nei fiumi pesci storditi da antidepressivi

Gus

Praga, 6 dic. (askanews) - Pesci dei fiumi della Repubblica ceca sotto l'effetto di psicofarmaci, con il risultato che le trote stordite dagli antidepressivi cambiano comportamento e risultano più vulnerabili per i predatori d'acqua dolce.

Il fenomeno si osserva soprattutto nelle vicinanze di impianti per il trattamento delle acque reflue, che scaricano in abbondanza i resti di queste sostanze ad uso umano. Ad essere giunta a questa conclusione è una ricerca della Jihoceska univerzita, Università della Boemia meridionale, facoltà di pescicoltura e tutela delle acque, i cui risultati sono stati appena resi noti.

Gli studiosi si sono concentrati sulla popolazione di trote di un corso d'acqua che si trova a Prachatice nella Boemia meridionale. In questi pesci hanno rinvenuto le tracce di ben 11 sostanze psicoattive, fra cui in primo luogo gli antidepressivi, con concentrazioni soprattutto nei reni e nel fegato, e hano segnalato l'elevata probabilità di alterazioni del loro metabolismo e comportamento, come dichiarato da Katerina Grabicova del laboratorio di chimica ambientale e biochimica della Facoltà.

   

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità