Resa del battaglione Azov, il videomessaggio del comandante

I soldati del battaglione Azov hanno ricevuto da Kiev l’ordine di lasciare l’acciaieria Azovstal di Mariupol dove erano barricati da 82 giorni. "Il presidio di Mariupol ha completato la sua missione di combattimento", afferma un comunicato dello stato maggiore delle forze armate ucraine. "Il comando militare supremo ha ordinato ai comandanti delle unità di stanza all'Azovstal di salvare le vite dei loro uomini". In un videomessaggio diffuso sui social, Denis Prokopenko, comandante del battaglione ha confermato la volontà di obbedire all’ordine per salvare le vite dei suoi soldati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli