Research for innovation, in Puglia pronte graduatorie 170 progetti

red/Rus

Roma, 16 gen. (askanews) - Sono state pubblicate ieri le graduatorie provvisorie relative a 170 progetti di ricerca presentati dalle università pugliesi e valutati positivamente dal Nucleo di valutazione di merito. Research For Innovation è una misura molto importante perché dà possibilità, a giovani ricercatori, di sviluppare il loro progetto di ricerca scientifica e alle università di reclutarli superando le difficoltà oggettive di assunzione, sia pur a tempo determinato.

Proprio per l'importanza della misura l'assessore all'Istruzione, alla Formazione, al Lavoro, Sebastiano Leo, ha finanziato 170 progetti con 26 milioni di euro e sta valutando un ulteriore potenziamento delle risorse per uno scorrimento delle graduatorie per finanziare almeno altri 100 progetti con una dotazione aggiuntiva di 15 milioni di euro.

"Con Research For Innovation mettiamo a segno tre bersagli - spiega l'assessore Leo -: diamo a tanti giovani ricercatori la possibilità di sviluppare una loro idea, supportiamo le università pugliesi che per vincoli di spesa hanno limiti sul reclutamento, finanziamo progetti di ricerca i cui esiti potranno essere volano di sviluppo per la nostra regione. Finanziare la ricerca scientifica vuol dire investire sul futuro, ma anche arginare il fenomeno della migrazione di giovani competenti e preparati. In questi anni abbiamo investito moltissimo per supportare le università, gli studenti, i laureati e i ricercatori. Continueremo a farlo convinti che la sostenibilità dello sviluppo economico passa, anche, dalla ricerca scientifica e da percorsi di studi capaci di formare giovani con competenze qualificate. È la nostra filosofia e per questo stiamo valutando di finanziare ulteriori cento progetti di ricerca tra quelli utilmente classificati nelle graduatorie".(Segue)