Respinta richiesta opposizioni: solo informativa e nessun voto su intervento Conte in Senato

webinfo@adnkronos.com

Confermata la decisione della Conferenza dei capigruppo. Domani in Senato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, terrà un'informativa sul Consiglio europeo in videoconferenza previsto per giovedì e non comunicazioni con successivo voto su risoluzioni come chiesto dalle opposizioni, con gli interventi in Aula di Emma Bonino, di Più Europa; Massimiliano Romeo, della Lega; Giovanbattista Fazzolari, di Fratelli d'Italia; Paolo Romani, di Cambiamo; e Anna Maria Bernini, di Forza Italia. La maggioranza in Assemblea ha infatti respinto con 138 voti contro 119 la relativa richiesta. 

Un voto non necessario in questa fase, secondo Pietro Lorefice, del Movimento 5 stelle, che ha assicurato che ci sarà invece prima del Consiglio europeo previsto all'inizio di luglio, quando verranno prese le decisioni rispetto alle quali il Parlamento darà al governo un relativo mandato.  

Di "umiliazione e mortificazione del Parlamento" hanno parlato, rispettivamente, Bonino e Romeo, con quest'ultimo che non ha esitato a lanciare l'allarme di "rischio" di "una nuova forma di dittatura".