Restrizioni natalizie, attesa per questa sera la decisione del CdM

·1 minuto per la lettura
Decreto Natale, ancora ignoto l’orario della conferenza stampa di Conte
Decreto Natale, ancora ignoto l’orario della conferenza stampa di Conte

Il Decreto Natale è ormai in dirittura d’arrivo e mancano ormai pochi minuti alla conferenza stampa che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte terrà in serata per illustrare le misure prese. Alle ore 18 si è infatti riunito il Consiglio dei Ministri, allo scopo di approvare la decisione finale in merito alle restrizioni che saranno contenute nel decreto. L’ipotesi che al momento va per la maggiore – confermata anche dalla bozza trapelata sui media – è quella di una zona rossa per i giorni festivi e arancione per i giorni prefestivi.

Decreto Natale, stasera parla Conte

Attualmente le misure che dovrebbero essere inserite nel Decreto Natale comprendono l’istituzione di una zona rossa su tutto il territorio nazionale per le giornate del 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre e dell’1, 2, 3, 5 e 6 di gennaio, mentre la zona arancione sarebbe valida soltanto per il 28, 29 e 30 dicembre e per il 4 di gennaio. A questo provvedimenti si aggiunge tuttavia la deroga di poter invitare in casa propria due parenti al di fuori del proprio nucleo familiare, senza contare però i minori di 18 anni per i quali potrebbe essere approvata un’apposita deroga proprio su suggerimento del presidente del Consiglio Conte.

Ulteriori deroghe per la zona rossa comprendono la possibilità di uscire dai comuni con popolazione inferiore ai 5mila abitanti per recarsi in un raggio di trenta chilometri dalla propria abitazione, ma ciò non varrà però per chi dovrà andare invece nei comuni capoluogo. Nella zona rossa rimarrà valida inoltre la chiusura di bar, ristoranti e negozi, mentre con la zona arancione rimane in ogni caso il coprifuoco con divieto di circolazione dalle 22 alle 5 del mattino.