Rete corruzione e riciclaggio internazionale tra Roma e Venezuela

Nes

Roma, 14 nov. (askanews) - I finanzieri del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria, coordinati della Procura di Roma, hanno proceduto al sequestro di 1,8 milioni di euro, un immobile nel centro storico di Roma del valore di 4,8 milioni di euro e alcune opere d'arte nei confronti di imprenditori colombiani ed italiani. Nell'indagine si procede per riciclaggio internazionale.

I finanzieri hanno effettuato indagini nei confronti di alcuni imprenditori ritenuti dalle autorita' degli Stati Uniti coinvolti in una vasta rete di corruzione internazionale finalizzata all'ottenimento di numerosi e ingenti contratti commerciali con il Governo del Venezuela tra cui quello relativo ai sussidi alimentari, comunemente noto come Clap (Comités Locales de Abastecimiento y Producciòn) e nel riciclaggio dei relativi proventi.

I dettagli dell'operazione saranno forniti alle ore 13:15 nel corso di un incontro con la stampa in Procura, cui parteciperà il Procuratore facente funzioni della Repubblica di Roma, Michele Prestipino e il procuratore aggiunto Rodolfo Sabelli.