Retroscena: due giorni prima della Superlega, una lettera accusava Agnelli per.... la nuova Champions della Uefa!

Gianluca Minchiotti
·2 minuto per la lettura

Qui qualcosa non torna. Venerdì 16 aprile, quando ancora nulla si sapeva della Superlega (il comunicato è arrivato poco dopo la mezzanotte di domenica 18), gruppi associati di ultras di tutta Europa (fra gli altri Psg, Lione, Real Madrid, Manchester United, Arsenal) scrivevano una lettera ad Andrea Agnelli, in quel momento ancora presidente dell'Eca (l'associazione dei club europei), e per conoscenza al Comitato esecutivo della Uefa, che il lunedì seguente (19) si sarebbe riunito per presentare la nuova Champions League (dal 2024).

Leggete il testo della lettera e prestate attenzione a cosa scrivono (il 16 aprile, ripetiamo) gli ultras riguardo alla Champions League della Uefa 2024-25: "Una riforma immaginata da e per un manipolo di club già immensamente ricco. Il vostro piano di ristrutturazione della Champions League è basato sull'aumento del numero di partite, l'introduzione di una qualificazione basata sui risultati maturati in passato e l'appropriazione dei diritti commerciali della competizione. Minaccia l'integrità del nostro sport nel suo insieme. Il presidente della Juventus e l'ECA vogliono allargare il divario tra i ricchi e il resto, distruggere i campionati nazionali e pretendere che i tifosi sacrifichino sempre più tempo e denaro per seguire il loro club. La lobby del club sta cercando di trovare nuovi modi per dissanguarci, ma non abbiamo il tempo e il denaro da investire nelle vostre fantasie o finanziare la vostra avidità illimitata".

Vi ricordano qualcosa queste accuse? No? Provate a sostituire il nome 'Champions League' con Superlega. Curioso no? E Ceferin cosa ne pensa del fatto che la gente da stadio abbia questa opinione della riforma che lui sta difendendo in queste ore? E al nuovo presidente dell'Eca, Al-Khelaifi, arriveranno lettere come questa? Lo vedremo, per ora resta il fatto che, in tutta questa storia, ci sono ancora troppi punti oscuri e dettagli da scoprire, oltre al fatto che la lettera dimostra come Agnelli fino a due giorni prima dell'annuncio della nascita della Superlega si spacciasse per un sostenitore della riforma della Champions League.