Reynor, la storia del diciannovenne italiano che è arrivato ai campionati coreani di StarCraft 2

(Adnkronos) - Reynor, il ragazzo toscano primo campione del mondo non coreano del videogioco StarCraft 2, è il protagonista della quarta puntata del podcast Red Bull Esperimento 36 , un viaggio attraverso il mondo degli Esports visto con gli occhi di uno dei massimi campioni italiani del momento. Ai microfoni del podcast Riccardo svelerà la sua storia e cosa l’ha portato a diventare un player di StarCraft 2 di caratura internazionale. "Siamo andati a GameStop e ho visto Starcraft e mi piaceva la copertina, perché non ne avevo mai sentito parlare, non avevo mai visto come funzionava e ho detto: mi piace quello", afferma il campione italiano. Riccardo Romiti, questo il nome di battesimo di Reynor, è partito dalla campagna fiorentina, si è fatto strada negli eventi nazionali ed europei ed è arrivato là dove pochissimi stranieri avevano messo piede: i tornei giocati dai campioni della Corea del Sud, talmente forti da sfidarsi in una lega a parte dal resto del mondo. Esperimento 36 è un format che vuole far conoscere l’intimità e la quotidianità di campioni e campionesse Esports del nostro Paese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli