Rezza: carico su strutture sanitarie durerà ancora a lungo

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 apr. (askanews) - "I dati sono in miglioramento, ma l'RT è ancora intorno all'1. Il 41% delle terapie intensive occupate indica che servirà tempo per deflazionarle. Ci sono segnali che ci dicono che a trasmissione sta leggermente diminuendo, ma il carico sulle strutture sanitarie rischia di essere elevato ancora per un tempo piuttosto lungo". Lo ha detto Giovanni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, durante la conferenza stampa sul monitoraggio regionale della diffusione del Covid-19.

"Ormai - ha poi detto Rezza a proposito delle varianti - la variante UK ha completamente sostituito le altre forme di Sars-Cov2, perché è molto più trasmissibile e questo fa sì che soppianti le altre. Abbiamo un 4% di variante brasiliana, ci preoccupa un po' di più, ma siamo rimasti sullo stesso livello di prevalenza, ossia non corre più della variante inglese. Questo 4% è concentrato in alcune regioni dell'Italia centrale, dove raggiunge anche il 20%".