Rezza: troppi over 60 senza seconda dose booster vaccino

featured 1642323
featured 1642323

Milano, 26 ago. (askanews) – Secondo l’analisi settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità in Italia c’è stato un “leggero incremento dei nuovi casi di Covid-19, il tasso incidenza si fissa 267 per 100mila abitanti, l’Rt invece mostra una ulteriore tendenza alla diminuzione siamo intorno a 0.74 al di sotto di soglia epidemica”. Lo ha spiegato Gianni Rezza direttore del dipartimento di Malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità.

Si segnala una “ulteriore flessione del tasso di occupazione dei posti in area medica e terapia intensiva, al 9,4% e al 2,4%, ben al di sotto di qualsiasi soglia di criticità”

In ogni caso “considerato il lieve incremento e la possibilità che inizino a circolare nuovi varianti ricordiamo l’importanza di alcuni potenti strumenti che abbiamo per combattere l’epidemia – ha aggiunto Rezza – i vaccini, ci sono troppi ultra 60enni che non hanno ancora effettuato la seconda dose booster, i farmaci antivirali e i monoclonali che sono molto importanti per proteggere le persone a più alto rischio dalle conseguenze peggiori della malattia”.