Riapre il Museum of Art di Hong Kong, con allestimenti Made in Italy -2-

Red/Orm

Roma, 27 nov. (askanews) - Con un'area espositiva aumentata di circa il 40% (da circa 7.000 metri quadrati a circa 10.000 metri quadrati), il numero delle gallerie passa da 7 a 12, inclusa una galleria alta 9 metri nel nuovo blocco annesso, ideata per l'esposizione di opere d'arte di dimensioni fuori dal comune. Due nuove gallerie sono state poi progettate sull'esteso tetto del Museo.

Goppion, nell'ottobre 2018, è stata incaricata di ingegnerizzare e realizzare le vetrine permanenti di due gallerie. La "Chinese Antiquities Gallery", chiamata ad ospitare reperti dal periodo neolitico fino al 20imo secolo, che comprende ceramiche e altre opere d'arte decorative, così come oggetti in vetro, bambù intagliato, legno, corno di avorio e rinoceronte, nonché costumi, tessuti e mobili.

Per soddisfare le richieste e le esigenze del Museo, la Goppion ha progettato e installato 45 vetrine a isola (mm2500x800x2100h). Ulteriori elementi caratterizzanti, progettati da Goppion, sono la presenza di sistemi illuminotecnici di ultima generazione, regolabili tramite Bluetooth via Smartphone e Tablet, il sistema di stabilizzazione dell'umidità relativa con sistema attivo e il sistema di filtrazione a ricircolo dell'aria.(Segue)