Riapre il Museum of Art di Hong Kong, con allestimenti Made in Italy

Red/Orm

Roma, 27 nov. (askanews) - Riapre il Museum of Art di Hong Kong e Goppion, eccellenza mondiale nella produzione di sistemi espositivi e conservativi museali, firma gli allestimenti di due gallerie permanenti. Dal 30 novembre, il pubblico potrà ammirare il Museo totalmente rinnovato e ampliato.

Istituito nel 1962, l'HKMoA fu ospitato per la prima volta nel Municipio e trasferito nell'attuale sede a Tsim Sha Tsui nel 1991. La missione del Museo è da sempre quella di preservare il patrimonio culturale cinese e promuovere l'arte di Hong Kong attraverso quattro collezioni principali che spaziano dall'antico al contemporaneo (pittura e calligrafia, antichità, arte commerciale e arte moderna).

L'HKMoA è rimasto chiuso dall'agosto 2015 fino ad oggi per dare spazio a un ampio e articolato progetto di rinnovamento volto a migliorarne le strutture e ad aumentare lo spazio espositivo. La ristrutturazione, intrapresa da HKSAR's Architectural Services Department (ArchSD), ha conferito all'HKMoA un'identità unica con caratteristiche architettoniche ultramoderne. La nuova facciata in vetro conferisce al palazzo leggerezza e riconoscibilità e, al tempo stesso, dona grande luminosità agli spazi interni.(Segue)