Riapre il Teatro Arcobaleno di Roma tra grandi classici e eccellenze musicali

·4 minuto per la lettura

“Dopo aver attraversato un periodo durissimo, è arrivato il tempo di reagire e di tornare ad uscire di casa, senza abbandonarsi alla pigrizia dei divani e delle tv. Il Teatro ha un ruolo fondamentale nella crescita della civiltà, ogni spettacolo lascia lo spettatore arricchito, avendo in sé la capacità di offrire continuamente uno 'sguardo nuovo' sulla vita. Per questo abbiamo deciso di ripartire in grande, con una stagione che proporrà oltre ai classici, anche l'intrattenimento, lo spettacolo per i più piccoli e anche l'eccellenza musicale". Così il direttore artistico Vincenzo Zingaro ha presentato la stagione 2021-2022 del Teatro Arcobaleno, annunciandone la riapertura dopo quasi due anni.

"Nonostante le innumerevoli difficoltà, abbiamo deciso di rimetterci in gioco con tutte le nostre forze e con fiducia", ha aggiunto Zingaro. Così dal 29 al 31 ottobre (venerdì e sabato alle 21 e domenica alle 17.30) andrà in scena 'Memorie di Adriano' di Marguerite Yourcenar per la regia di Maurizio Scaparro, con Pino Micol. Dopo la storica edizione con Giorgio Albertazzi, Scaparro ha sentito la necessità di riproporlo in un nuovo allestimento, che rilegge da angolazioni nuove la storia raccontata dalla Yourcenar. A dar voce e corpo all’Imperatore, in una sua personalissima e straordinaria interpretazione, Pino Micol, tra i massimi depositari della più nobile tradizione teatrale italiana.

Dal 4 al 14 novembre (giovedì, venerdì e sabato alle 21 e domenica alle 17.30) salirà sul palco Leo Gullotta, protagonista di 'Minnazza - Miti e pagine di Sicilia'. Il grande attore catanese fa rivivere le pagine più belle ed emozionanti della Letteratura Siciliana, proponendo un percorso drammaturgico fra gli scritti di Tomasi di Lampedusa, Giovanni Meli, Luigi Pirandello, Luigi Capuana, Pippo Fava, Ignazio Buttitta, Andrea Camilleri e molti altri.

Dal 19 al 28 novembre (venerdì e sabato alle 21, domenica alle 17.30) sarà la volta di 'Filarcomica' di Giovanni Zappalorto, diretto e interpretato dal duo comico-musicale Dosto & Yevski, che propone una carrellata dei numeri più belli che i due artisti portano, da più di 25 anni, sui più importanti palcoscenici del mondo.

Dal 3 al 19 dicembre (venerdì e sabato alle 21 e domenica alle 17.30) seguiranno 'Le Metamorfosi' di Ovidio per la regia di Francesco Polizzi, che ne è anche interprete insieme a Vincenzo Iantorno, Andrea Lami e Gioia Ricci.

Dal 30 dicembre al 16 gennaio (giovedì, venerdì e sabato alle 21 e domenica alle 17.30) l'intrattenimento delle feste sarà affidato a 'Canzonando' con Vittorio Marsiglia e Mariano Perrella, Isabella Alfano, M° Mario Vicari, che rievoca le atmosfere del varietà e dell’avanspettacolo.

Da febbraio 2022 (in date ancora da definire) arriverà al Teatro Arcobaleno una tragedia raramente rappresentata: 'Tieste' di Seneca, con l'adattamento e la regia di Giuseppe Argirò, interpretata da Giuseppe Pambieri, Paolo Graziosi, Sergio Basile, Elisabetta Arosio, Roberto Baldassari e Vinicio Argiro’.

Inoltre, siccome nel 2022 la Compagnia Castalia e il Teatro Arcobaleno festeggeranno i 30 anni di attività, il direttore ha deciso di riproporre dal 20 marzo al 10 aprile la storica edizione de 'Le Nuvole' di Aristofane, da cui partì all'inizio degli anni '90 l'avventura del Teatro Arcobaleno. Adattamento e regia sono infatti dello stesso Vincenzo Zingaro mentre sul palcoscenico saliranno Fabrizio Passerini, Ugo Cardinali, Rocco Militano, Laura De Angelis, Annalena Lombardi, Piero Sarpa e Sina Sebastiani.

A chiudere la stagione, dal 29 aprile all'8 maggio, sarà un altro progetto di Zingaro: "Per...versi italiani", che proporrà un viaggio nella poesia italiana.

Ma il Teatro Arcobaleno, vero gioiello del quartiere Trieste-Nomentano di Roma, non ha dimenticato il pubblico dei più piccini. Così dal 9 ottobre è già in scena ogni sabato alle 16 e domenica alle 11 (ad eccezione del 30 e 31 ottobre e del 25 dicembre), 'Il Mago di Oz' per la regia di Giovanni Zappalorto, che ne è anche interprete con Annalisa Amodio, Fabrizio Passerini, Laura De Angelis, Maurizio Battista, Sina Sebastiani e la partecipazione in video dello stesso Vincenzo Zingaro.

La grande novità di quest'anno però per il Teatro Arcobaleno è costituita dai concerti. Esordisce infatti il 10 novembre, la rassegna musicale 'Sipario di Note', ideata e diretta da Bianca Crocetta e nata grazie alla collaborazione tra l'associazione La Ciambella e il Teatro Arcobaleno. Sei serate, con cadenza mensile, dedicate ad altrettante eccellenze musicali: "Tutte produzioni raffinate e di qualità che meritano di essere apprezzate e valorizzate in un ascolto attento e di prossimità con lo spettatore", ha spiegato Crocetta.

Così, il 10 novembre il Barbara Eramo Quartet proporrà 'Emisferi'; l'8 dicembre andrà in scena il Primo violoncello del Teatro e della Filarmonica alla Scala, Sandro Laffranchini, con un percorso tra musica da camera e riletture di brani pop e rock; il 12 gennaio sarà protagonista il Riccardo Taddei Quartet; il 2 febbraio il Lamorivostri Trio; l'8 marzo calcherà il palcoscenico del Teatro Arcobaleno Susanna Stivali con il suo quartetto per proporre 'Caro Chico', spettacolo alla riscoperta del grande Chico Buarque de Hollanda; infine, il 30 marzo verrà proposto lo show del Quartetto di fisarmoniche Accordance. Per informazioni su biglietti e abbonamenti, si può telefonare al Teatro Arcobaleno (06.4402719 oppure 06.44248154), scrivere una e-mail (info@teatroarcobaleno.it) o consultare il sito (www.teatroarcobaleno.it).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli