Ribaltone meteo nel weekend

(Adnkronos) - Lenta e graduale discesa di aria polare dalla Svezia verso l’Italia. Nel corso dei prossimi giorni attraverserà Danimarca, Francia, Germania, Svizzera, Austria per poi aggirare le Alpi ed entrare dalla Porta della Bora sul nostro Paese. Data prevista sabato 28 maggio, quando dalle prime ore del mattino potrebbero svilupparsi temporali anche intensi al Nord-est, in successiva graduale estensione verso il resto del Nord ed il Centro. Il Sud invece verrà raggiunto da un Cut-Off, un’area chiusa e circoscritta di bassa pressione isolatasi da una saccatura atlantica, con piogge e calo delle temperature.

Un weekend che segnerà dunque una brusca frenata nella rincorsa estiva di questo mese di maggio. Al momento l’aria polare sta confluendo verso la Scandinavia passando sul settore più settentrionale della Scozia, dove le temperature sono già 5-7°C sotto la media del periodo. La colata polare porterà un crollo delle temperature massime anche di 10-12°C sull’Italia, a tratti anche più marcato su Francia e Germania dove negli ultimi giorni si sono battuti alcuni record di caldo: Strasburgo 35°C, Stoccarda e Monaco di Baviera 32°C.

Un continuo ribaltone che vede salire e scendere lungo i meridiani aria calda subtropicale ed aria polare: sono i classici scambi di energia della primavera nella lotta per ristabilire un equilibrio dopo il buio ed il freddo invernale. In sintesi, in primavera, i primi raggi caldi del sole non scalfiscono completamente le masse d’aria polare alle alte latitudini, mentre il caldo avanza verso nord dall’Africa rovente. E’ un momento di passaggio, e lo scontro tra queste masse d’aria diverse provocherà fenomeni potenzialmente intensi nel weekend sull’Italia, un po’ come successo al Nord in questi ultimi giorni.

E dopo? Come sarà il tempo per la settimana del 2 giugno, della Festa della Repubblica? I ribaltoni sembrano continuare e dopo la fase ‘vichinga’ del weekend, associata alla discesa di aria polare dalla Svezia, prevediamo la rimonta del caldo africano verso il nostro Paese.

Andrea Garbinato, responsabile redazione de iLMeteo.it, conferma infatti una fase calda al Centro-Sud fino a Venerdì 27 con picchi di 34-37°C, poi un fine settimana agitato con temporali, mentre per il 2 giugno indica sole e caldo di ritorno dall’Africa.

Per questo durante il fine settimana sarà difficile programmare una gita fuoriporta o al mare, attendiamo conferme dai modelli, ma al momento non prevediamo cieli coperti e maltempo per intere giornate, ma solo temporali forti alternati a lunghe fasi soleggiate. I più ottimisti vedranno un weekend buono, i pessimisti un fine settimana rovinato dal maltempo.

Oggi, giovedì 26 maggio - Al Nord: irregolarmente

nuvoloso con qualche rovescio isolato, più probabile in Emilia e Piemonte. Al Centro: nubi sparse, precipitazioni in Sardegna. Al Sud: soleggiato e molto caldo.

Domani, venerdì 27 maggio - Al Nord: più instabile sui rilievi del Triveneto, sole altrove. Al Centro: nubi sparse con locali rovesci, precipitazioni diffuse in Sardegna. Al Sud: soleggiato e molto caldo.

Sabato 28 maggio - Al Nord: temporali in ingresso dal Triveneto in estensione verso Ovest. Al Centro: nubi sparse con locali rovesci dal pomeriggio, precipitazioni residue in Sardegna. Al Sud: peggioramento ad iniziare dalla Sicilia verso Est.

Tendenza - Domenica doppio attacco, aria fresca dalla Scandinavia verso il Centro-Nord e Cut-off con aria umida instabile verso il Sud. Temperature sotto la media al Nord, in media altrove. In seguito probabile ritorno del caldo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli