Riccardi (S.Egidio): pace torni a parlare, serve diplomazia

featured 1667150
featured 1667150

Roma, 5 nov. (askanews) – “Essere qui è decisivo perchè la pace è stata spunta dal nostro vocabolario e la pace deve riprendere a parlare, esistere, a essere nel cuore della gente della politica”. Così Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio, da Piazza San Giovanni a Roma dove si sta tenendo la manifestazione per la pace.

“L’invio di armi? Ogni popolo, soprattutto gli ucraini aggrediti, ha diritto a difendersi. Ma non si può solo investire sulle armi, ma anche sulla diplomazia, perchè ci troviamo in una situazione di nanismo della diplomazia”, ha concluso.