Riccardo Chailly ha interrotto un concerto alla Scala per lo squillo di un cellulare

JAN WOITAS / DPA / AFP

AGI - Questa sera, alla Scala di Milano, durante la seconda replica del concerto di Cori e sinfonie verdiane diretto da Riccardo Chailly, un telefonino ha squillato insistentemente proprio nel momento di maggiore emozione, il coro 'Patria oppressa' da Macbeth. Il maestro ha interrotto l'esecuzione e si è rivolto al disturbatore gelandolo: "Risponda pure, noi riprendiamo dopo".

Poi al pubblico: "Vedete amici, siamo in molti in questo grande viaggio Verdiano con l'orchestra e il coro della Scala, ma non siamo soli perché stiamo realizzando un'incisione per la Decca di Londra per cui saremo ancora molti di più. È una cosa importante. 'Patria oppressa' con l'ostinato del telefonino non è possibile". Poi, dopo un lungo applauso del pubblico, ha ripreso da capo l'esecuzione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli