Ricci Curbastro: 'Dobbiamo comunicare in modo diverso'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 apr. (Adnkronos) – "L'informazione è cultura e per noi che facciamo gli agricoltori cultura e coltura sono la stessa cosa". E' quanto ha detto il presidente di Federdoc, Riccardo Ricci Curbastro intervenendo all'evento di lancio di Adnkronos Wine, il nuovo canale di informazione giornalistica sul portale Adnkronos.com, frutto della collaborazione tra l’Agenzia e la società editoriale di Mww Group. "Come mondo dei consorzi abbiamo seguito Milano Wine Week dal suo esordio convinti che tutto quello che nel vino suona nuovo e anche iconoclastico, è utile. – ha aggiunto – Le tradizioni anche quelle del vino evolvono e questo è il modo con cui dobbiamo affrontare la produzione, la valorizzazione e la comunicazione del vino".

"In questi anni i consorzi sono stati molto bravi nelle prime due voci, abbiamo messo un sistema di controlli che è unico in Europa, è il più performante a livello mondiale e abbiamo lavorato molto sulla sostenibilità, sulla questione della comunicazione invece dobbiamo investire molto e siamo felici che lo state facendo perché dobbiamo cambiare il modo di raccontarci, spesso siamo complicati, facciamo fatica a raccontarci fino in fondo, abbiamo 525 denominazioni. Questo si può vedere come un problema, sono troppe, o come un'opportunità".

"Nel comunicare questi aspetti dobbiamo spendere qualche parola in più: rompere le abitudini che abbiamo nel comunicare il vino e inventarci qualcosa di nuovo, – ha concluso – dobbiamo ragionare con i consumatori attirandoli in maniera diversa, anche i giovani che girano sempre più nelle cantine" ha concluso Ricci Curbastro facendo riferimento all'iniziativa editoriale Adnkronos Wine.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli