Ricciardi: “La pandemia potrebbe durare anni o finire nel 2023”

·2 minuto per la lettura
REUTERS/Yara Nardi
REUTERS/Yara Nardi

"Per tutelare la salute e l'economia", l'unica cosa che lo Stato può fare è "estendere il Green pass e obbligo vaccinale ai lavoratori statali, alle forze dell'ordine e gradualmente a tutte le attività che prevedono assembramenti al chiuso".

È quanto sostiene, come dicevamo qui, Walter Ricciardi, professore ordinario di Igiene all'Università Cattolica e consulente del ministro della Salute, Roberto Speranza, così come riporta l’agenzia Adnkronos.

Per l'esperto, la pandemia “potrebbe durare anni o finire nel 2023”. Per questo motivo, ha aggiunto, tutti i “Paesi del G20 sanno che per superarla devono collaborare e pensano a un piano per sospendere i brevetti dei vaccini e costruire gli impianti di produzione delle dosi nei Paesi svantaggiati”. L'esperto ha poi ribadito “che il vaccino deve essere un bene pubblico globale e non un beneficio dei Paesi ricchi. La strada è quella molto controversa della sospensione dei brevetti e del trasferimento tecnologico a livello internazionale”.

VIDEO - Ricciardi: favorevole a obbligo Green Pass per tutte le attività

Ricciardi ha però precisato che “la Pfizer non ce la può fare a produrre dosi per tutto il mondo” e perciò andrebbe “coinvolta perché trasferisca la tecnologia a nuovi siti produttivi da aprire nei Paesi svantaggiati”. Tra gli esempi virtuosi, quello della Germania, che “ha favorito la creazione di aziende Pfizer-Biontech in tre Paesi africani”.

Questa, ha precisato ancora, è una possibilità che riguarda tutti i vaccini, “l'importante è che non si continui con le donazioni. I Paesi ricchi devono creare dei siti produttivi nuovi per vincere la sfida della vaccinazione mondiale”, ha concluso Ricciardi, aggiungendo che l'obiettivo finale deve essere quello di poter vaccinare “tutto il mondo entro il 2023, altrimenti di questo passo ci vorrebbero anni”.

VIDEO - Ricciardi: vaccini under 12? Spero autorizzazione entro fine anno

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli